Ricostruire il luogo del delitto… in casa editrice

Fabrizio Cocco | 05.02.2015

L'editor della Longanesi svela un curioso episodio legato a "Nella mente dell'ipnotista", il nuovo thriller di Lars Kepler


Avete mai provato a immaginare come nasce una scena del delitto… nella mente dello scrittore di thriller? E’ una cosa che capita spesso quando in casa editrice lavoriamo a un thriller straniero. Per controllare che tutto funzioni e, soprattutto, che ogni scena sia coerente con l’originale e allo stesso tempo intellegibile al pubblico italiano, spesso mi capita di ricostruire in ufficio la scena di un crimine. E mi è successo di recente quando io e la caporedattrice Longanesi Alessia Ugolotti abbiamo ricostruito una scena di Nella mente dell’ipnotista di Lars Kepler: e così, l’appartamento della vittima è diventato il corridoio della casa editrice, l’arma del delitto… ovviamente un libro!

keplerIL LIBRO

Per un ulteriore controllo abbiamo deciso di scrivere agli autori (se non lo sapete: dietro lo pseudonimo di Lars Kepler si celano marito e moglie, Alexander e Alexandra Ahndoril)… Ecco la loro risposta, e la migliore dimostrazione  della precisione con cui Lars Kepler lavorano. Ed ecco anche la risposta alla domanda iniziale: come nasce una scena del delitto nella mente  dello scrittore di thriller? Con una mappa… in svedese!

 

kepler

*L’autore è editor della Longanesi

LEGGI ANCHE:

 Una colonna sonora “ipnotica” (ispirata al nuovo thriller sull’ipnotista)

 

Fonte: www.illibraio.it

  • Commenti

Scopri i nostri suggerimenti di lettura personalizzati

Accedi al sito

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.