“Un pianeta abitabile”: come ottenerlo per il futuro, secondo Valerio Rossi Albertini

Redazione Il Libraio | 23.10.2020

Valerio Rossi Albertini, fisico e chimico, divulgatore scientifico ed esperto di questioni ambientali, nel suo nuovo saggio approfondisce il tema dell'interconnessione tra l'uomo e ambiente, e di come l'emergenza climatica influenzerà negativamente la vita dell'uomo. Tramite il concetto fisico di reversibilità e irreversibilità apre anche il dialogo sulle vie che ci sono rimaste per fermare alcuni processi che abbiamo innescato, spiegando come in futuro potremmo sperare ancora in "Un pianeta abitabile" - I dettagli


Valerio Rossi Albertini, fisico e chimico, divulgatore scientifico e esperto di questioni ambientali, nel saggio Un pianeta abitabile (Longanesi) unisce le sue conoscenze scientifiche e le capacità in fatto di divulgazione per affrontare il tema dell’emergenza climatica, soffermandosi sulle sue cause e proponendosi di rendere più chiare le vie e gli strumenti che abbiamo per fermare i meccanismi – ormai innescati – su cui abbiamo però la possibilità di influire positivamente.

un pianeta abitabile

Un pianeta abitabile ha infatti come sottotitolo Come salvare il mondo cambiando il nostro modo di viverlo: arricchito dalle illustrazioni di Ilaria Bruciamonti, il libro si propone di spiegare come i problemi ambientali si ripercuotano sulla vita dell’essere umano (ad esempio creando la possibilità che virus che solitamente colpiscono altre specie si diffondano nella specie umana) e viceversa come il comportamento degli esseri umani abbia conseguenze, a volte irreversibili, sul pianeta che abitiamo.

Il fine del saggio però non si conclude qui: diviso in tre parti, ognuna si focalizza su un aspetto dell’emergenza climatica mettendo in luce i comportamenti virtuosi che avremmo la possibilità di adottare. La prima si occupa del clima trattando di risorse ed economia circolare, la seconda si sofferma sul tema dell’energia e la terza del modello consumistico, lo stile di vita adottato dall’essere umano che prevederebbe per poter continuare a funzionare la possibilità di una crescita infinita.

Si dice reversibile in fisica un processo che, una volta ripristinate le condizioni iniziali, torna (con più o meno tempo) allo stato precente; l’irreversibilità segna invece il punto di non ritorno. Albertini
(che nei mesi del lockdown ha pubblicato per la nuova collaba digitale Zoom di Longanesi l’ebook sul virus Conosci il tuo nemico)  tramite una spiegazione teorica e un approccio pragmatico, rende chiaro ciò che possiamo ancora fare prima di raggiungere il limite.

Fonte: www.illibraio.it

  • Commenti

Scopri i nostri suggerimenti di lettura personalizzati

Accedi al sito

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.