Tre nuovi thriller ad alta tensione

Redazione Il Libraio | 06.11.2021

Dall'omicidio di John Lennon alla Banda della Magliana. James Patterson, Jeffery Deaver e la coppia Massimo Lugli e Antonio Del Greco firmano tre appassionanti romanzi thriller che sono da poco arrivati in libreria, per gli amanti del brivido e dell'adrenalina...


Ci sono forme di paura che possono trasformare la vita nel peggiore degli incubi, e altre che possono invece rendere una lettura avvincente e magnetica, al punto da non far staccare neanche per un attimo gli occhi dalla pagina.

Fra le uscite arrivate da poco in libreria, abbiamo selezionato tre autori di thriller che sono in grado di sortire proprio l’effetto appena descritto, lasciando con il fiato sospeso fino alle ultime righe e regalando brividi e adrenalina a tutti gli amanti di questo genere letterario.

Parliamo dei nuovi libri di James Patterson, di Jeffery Deaver e della coppia formata da Massimo Lugli e Antonio Del Greco.

Gli ultimi giorni di John Lennon

Copertina del libro Gli ultimi giorni di John Lennon

Autore: il prolifico e amato scrittore di bestseller James Patterson, insieme a Casey Sherman e a Dave Wedge.
Editore: Longanesi (traduzione di Andrea Carlo Cappi).
Genere: un thriller ad alta tensione, ma anche una storia vera.
Pagine: 384, da leggere d’un fiato.
Trama: i Beatles in pochi anni sono diventati la band più amata del pianeta: riassumono un’epoca e insieme la plasmano. Nessuno li può toccare. Nessuno tranne un giovane fan, Mark David Chapman, così ossessionato da Lennon da volare fino a New York da Honolulu per appostarsi davanti al palazzo dove vive il suo idolo, il Dakota Building. A cosa pensava? E, soprattutto, perché ha deciso di uccidere il cantautore quell’8 dicembre 1980?
Consigliato a… chi è in cerca di una storia raccontata con un ritmo capace di suscitare grandi emozioni.
Cosa ci è piaciuto di più: la grande documentarietà del libro, che ricostruisce la storia (e la morte) di John Lennon accompagnandola a diverse interviste esclusive a suoi amici e collaboratori, fra cui Paul McCartney.

Il visitatore notturno

Copertina del libro Il visitatore notturno

Autore: Jeffery Deaver, pluripremiato autore di romanzi tradotti da anni in tutto il mondo.
Editore: Rizzoli (traduzione di Rosa Prencipe).
Genere: un nuovo e appassionante thriller con protagonista Lincoln Rhyme.
Pagine: 455.
Trama: si fa chiamare il Fabbro, ed è in grado di violare qualsiasi serratura. Scassinare, per lui, è arte e ragione di vita. Un’ossessione al servizio di un gioco perverso che la polizia di New York non sa decifrare. Per calarsi nelle profondità impastate di follia di una mente criminale, ancora una volta, non c’è nessuno come Lincoln Rhyme, chiamato a investigare insieme alla moglie e collega Amelia Sachs, specialmente quando le cose si complicano…
Consigliato a… chi ama le narrazioni dedicate agli abissi più profondi e torbidi dell’animo umano.
Cosa ci è piaciuto di più: il meccanismo scientificamente esatto su cui si basa il romanzo, la sua sequenza ininterrotta di colpi di scena e i tanti cambi di trama che riconfermano l’originalità e il talento di Deaver.

Il baby killer della Banda della Magliana

Il baby killer della Banda della Magliana

Autori: Massimo Lugli, giornalista di cronaca nera, e Antonio Del Greco, ex dirigente della Omicidi di Milano.
Editore: Newton Compton.
Genere: un thriller dalle sfumature noir.
Pagine: 352.
Trama: in un ideale prequel degli altri romanzi firmati da Lugli e Del Greco, con il ritorno di protagonisti già noti ai loro lettori e lettrici, viene qui ricostruita in forma romanzata la storia di Luigi Morani, uno dei personaggi più inquietanti degli anni di piombo e figura dal percorso umano sui generis: da detenuto “politico” a malavitoso, complice l’incontro in carcere con “Cavallo Pazzo”, la vicenda di uno dei capi più temuti della banda della Magliana.
Consigliato a… chi vuole saperne di più sui legami di Morani con la mala e sulla morte della sua compagna.
Cosa ci è piaciuto di più: il fatto che l’opera si concentri sulla vera vita del cosiddetto “Er Fringuello”, un ragazzo di buona famiglia ma dalle mille metamorfosi, qui indagate tutte nel dettaglio.

(articolo in collaborazione con Upday)

Fonte: www.illibraio.it

  • Commenti