newsletter
 
 
Cerca   
>> Extra      >> Contatti      >> English      

 IL LIBRAIO


 L'AUTORE
Wilbur  Smith
Clicca qui >>


Longanesi



 EXTRA



 
 LA SCHEDA LIBRO
 
   
UN SEGRETO NON E' PER SEMPRE
Alessia Gazzola
Narrativa
Collana: La Gaja scienza
Pagine: 416
Prezzo: € 17.60
In libreria dal: 19 Aprile 2012
Libro  disponibile
    
 
 
 IL LIBRO
 
    Mi chiamo Alice Allevi e ho un grande amore: la medicina legale. Il più classico degli amori non corrisposti, purtroppo. Ho imparato a fare le autopsie senza combinare troppi guai, però la morte ha ancora tanti segreti per me. Ma nessun segreto dura per sempre. Tuttavia, il segreto che nascondeva il grande scrittore Konrad Azais, anziano ed eccentrico, è davvero impenetrabile. E quella che doveva essere una semplice perizia su di lui si è trasformata in un’indagine su un suicidio sospetto.
Soltanto Clara, la nipote quindicenne di Konrad, sa la verità. Ma la ragazza, straordinariamente sensibile e intelligente, ha deciso di fare del silenzio la sua religione. Non mi resta che studiare le prove, perché so che la soluzione è lì, da qualche parte. Ma studiare è impossibile quando si ha un cuore tormentato. Il mio Arthur è lontano, a Parigi o in giro per il mondo per il suo lavoro di reporter. Claudio, invece, il mio giovane superiore, il medico legale più brillante che conosca, è pericolosamente vicino a me. Mi chiamo Alice Allevi e gli amori non corrisposti, quasi più delle autopsie, sono la mia specialità.
 
 I GIUDIZI
 
    "Scritto bene, leggero, intelligente e fa morir dal ridere."
Luciana Littizzetto
 
 UN BRANO
 
    "Amélie Volange è nuda e ha la testa fasciata, il suo piccolo corpo è tumefatto come tutti i morti in rianimazione. Ha delle ferite alla coscia, dove è stata urtata dall’auto, e una brutta frattura cranica, con un grosso ematoma che non le ha dato scampo. Le palpebre sono violacee, come avviene in tutti i traumatizzati cranici per via del sangue che defluisce per gravità. E' un cadavere tipico, quello di Amélie Volange, come purtroppo ne ho visti tanti. E un caso semplice, in termini di patologia forense.
«Claudio, fuori c’è il magistrato, vuol dare un’occhiata al cadavere» lo avvisa uno dei miei colleghi.
«Fallo entrare» ribatte. «Che veda anche lui che razza di lavoro ci tocca fare. Così la prossima volta ci pensa bene, prima di liquidarmi cento euro per un’autopsia.»"
 
 L'AUTORE
 
    Alessia Gazzola